expo-milano-2015-site-visit-final-construction-designboom-06

Sabato a Expo si parlerà di cosa lascerà Expo

back_expo_milano_2015-1920x1080Sono molte le persone che dopo sei mesi cercano di fare il punto della situazione sul Tema Expo. Come è andato, ha raggiunto i numeri ipotizzati all’inizio, quali soluzioni è riuscito a raccogliere per il futuro del pianeta, e molto altro. Sabato 10 ottobre a partire dalle ore 10.00 nell’Auditorium di Expo Milano 2015 si svolge l’incontro “Expo dopo Expo: le eredità di Milano 2015”, un momento importante per riordinare i materiali dei percorsi avviati prima e durante l’Esposizione Universale nel solco del Tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Lo scopo dell’iniziativa è quello di garantire la legacy di Expo Milano 2015, con un focus sulla Carta di Milano, il documento collettivo sul diritto al cibo che è il punto di forza e lo strumento principale di un percorso di lavoro plurale, inclusivo e partecipato. La Carta verrà consegnata al Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-Moon il 16 ottobre, durante la Giornata Mondiale dell’alimentazione: il pensiero e la redazione di questo documento si inseriscono nel solco dell’aggiornamento degli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite, che proprio quest’anno saranno sostituiti dai nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. L’evento del 10 ottobre segue il percorso tracciato a partire dal 7 febbraio all’Hangar Bicocca con “Le idee di Expo verso la Carta di Milano” e vuole chiamare a raccolta i principali soggetti coinvolti a Expo Milano 2015 e in particolare i Paesi partecipanti. Dopo il 7 febbraio si sono svolti altri incontri dedicati alla Carta di Milano: a Firenze il 28 marzo c’è stata la seconda tappa di “Expo delle Idee”a Pompei il 17 aprile una terza tappa è stata dedicata alla promozione del patrimonio culturale italiano, mentre il 28 aprile la Carta è stata ufficialmente presentata all’Università Statale di Milano. L’iniziativa vuole mettere a fuoco e condividere tutto ciò che si è sviluppato nel corso di questi mesi su temi e contenuti della Carta di Milano, il documento partecipato e condiviso che richiama ogni cittadino, associazione, impresa o istituzione ad assumersi le proprie responsabilità per garantire alle generazioni future di poter godere del diritto al cibo. Il 10 ottobre rappresenta perciò un momento di riflessione sul post Expo dei percorsi e delle attività avviate prima dell’Esposizione Universale e durante. L’incontro riprende nelle modalità esecutive una sessione dedicata ai tavoli tematici di lavoro già utilizzati il 7 febbraio, che si svolge dalle 10.30 alle 12.30. La giornata è l’occasione per approfondire le sfide globali connesse al Tema di Expo Milano 2015 con uno sguardo al futuro immediato: dalla lotta allo spreco alimentare, all’obiettivo Fame Zero al 2030, dalla difesa di acqua e terra, all’educazione alimentare, dal sostegno all’agricoltura familiare al potenziamento della ricerca e dell’innovazione fino alla tutela della biodiversità e delle culture enogastronomiche. Dalle 12.30 alle 13.30 c’è la sessione plenariadalle 15.00 alle 16.30 avviene la presentazione dei progetti ufficiali dalle 16.30 alle 17.00 ci sono le conclusioni dei lavori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *